Skip to content

Avere un sito web è utile, ecco perché

5 gennaio 2015

Il sito web prima o poi diventa oggetto di riflessione per chi ancora non ce l’ha e gestisce un’attività in proprio, una piccola azienda e lavora per fornire prodotti o servizi a un pubblico, si spera, sempre più vasto. I dubbi sono tanti: è davvero utile? Anche se sono piccolissimo? Costa molto? Da chi me lo faccio fare? E poi, cosa ci metto?

avere sito web

Non parliamo ancora di commercio online, quello è un passo da compiere dopo valutazioni approfondite con la consulenza di esperti, vale a dire persone che non si limitino a consigliare l’installazione di un software facendo intendere che il resto verrà da sé. Perché di solito, quel “resto”, non viene mai da sé 😉

Parliamo invece di presenza sul web, di un posto di proprietà tua che dice – e lo deve dire bene – che ci sei anche tu e che quello è un canale con cui si può entrare in contatto con te e con la tua azienda.

Un sito web è davvero utile?

Sì, lo è. Sia che tu lavori da solo sia che tu sia una piccola o media realtà imprenditoriale.
Ti presenta al mondo e dice chi sei, cosa fai, come lo fai e con chi lavori; trasmette un’idea precisa delle cose che sei in grado di fare ma anche la tua motivazione e i valori che sostengono la tua attività.

Ti serve a vendere?

Non proprio, ti serve a comunicare, ad attirare attenzione attorno a quel che fai e a creare un canale di comunicazione facile e veloce. Ti serve a farti trovare come prima cosa, perché quando hai suscitato l’attenzione di un potenziale cliente c’è bisogno che questo trovi subito il modo di mettersi in contatto con te (e poi ricevere una risposta in tempi accettabili, ma questa è un’altra storia).

Costa molto fare un sito web?

Parlare di costo di un sito web non è facile perché ci sono fattori diversi che entrano in campo quando si va online: la pianificazione, la complessità del progetto, la scrittura di contenuti di qualità, fotografie, lavori di grafica, presenza di un ecommerce e molto altro.

Una cosa è sicura: se è fatto bene, sono soldi spesi bene. Perciò vale la pena mettersi nelle mani di chi lo fa per mestiere: non c’è bisogno di strabilianti effetti grafici ma di un percorso chiaro, ben pensato e progettato.

Piccolo particolare pratico: per il solo acquisto di un nome di dominio – il classico “www.tuonome.it”, per fare un esempio – e uno spazio web su cui ospitare un sito sono necessarie poche decine di euro da pagare ogni anno al provider che ospita il tuo sito: per farti un’idea più precisa puoi guardare le nostre offerte.

I contenuti di un sito web

Per molti è normale cercare sul web i contatti di un’azienda o di un professionista andando: trovare un sito di riferimento è piacevole e trovare subito indirizzo, email, numero di telefono lo è ancora di più. Non trovare il sito o non riuscire a trovare come contattare il proprietario è un’esperienza frustrante e può essere un modo di perdere un contatto prezioso di cui non saprai mai nulla.

Insieme a queste informazioni basilari anche il tono di “voce” giusto, i contenuti curati, informazioni precise (anche su prezzi e tariffari), materiale informativo utile e, volendo, anche un blog in cui raccontarsi e condividere saperi ed esperienze, danno a chi visita il tuo sito una base da cui partire per decidere di approfondire la tua conoscenza con un contatto diretto.

Il sito web è un impegno

Lo metti online e non ci pensi più: sbagliato. Il sito va monitorato, bisogna sapere se sta funzionando e se tutto quello che contiene sta funzionando bene, se il modulo di contatto funziona o se la foto in quel post si vede ancora, se il sito si carica in tempi accettabili o ha delle criticità da risolvere.

Soprattutto, se arrivano contatti dal sito è bene non trascurarli e rispondere nel minor tempo possibile. Infine, usando un sistema di analisi del traffico (uno su tutti: Google Analytics), potrai farti un’idea precisa di chi arriva sul tuo sito e come ci arriva. Da qui parte un percorso che può portare a ottenere grandi soddisfazioni dalla presenza online che poi può diramarsi verso una presenza più diffusa, per esempio sui social o attraverso l’uso di una newsletter.

Insomma, per il 2015 aggiungi il sito web alla lista dei buoni propositi lavorativi: noi possiamo aiutarti con soluzioni di hosting affidabili e adatte alle tue esigenze, non ti resta che andare online 🙂

Annunci
4 commenti leave one →
  1. 9 gennaio 2015 13:01

    E se proprio proprio non sapete a chi rivolgervi per la realizzazione del sito, potete contare su uno dei partner storici di Ehiweb: Progetto Aroma – http://www.progettoaroma.com
    Non si tratta di pubblicità, è un semplice consiglio 😉

    • ehiwebsocial permalink*
      27 gennaio 2015 16:52

      Tutto vero: progetto Aroma è un nostro partner storico, serio, affidabile, efficace.
      Non possiamo che confermare il tuo consiglio 🙂

Trackbacks

  1. Farsi trovare sul web se hai un’attività locale con Google e Facebook | Il blog di Ehiweb
  2. Hosting e dominio: cosa sono e che differenza c’è | Il blog di Ehiweb

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: