Skip to content

L’importanza di essere sempre al passo con le nuove tecnologie

22 gennaio 2012

Proseguiamo nei nostri discorsi di condivisione di cosa vuol dire per noi, oggi, essere una PMI. E di cosa ci tocca fare (!) per restare a galla e perfino avere successo in un mondo ipercompetitivo, dove ci sono concorrenti agguerriti ed infinitamente più grandi e ricchi di noi.

Quello che abbiamo capito, e ne abbiamo già in parte parlato nel post precedente sulla ricerca e sviluppo, è che o sei sul pezzo o sei un pezzo da museo. E quindi sei morto.

Oggi come oggi, per un’azienda (in generale) significa la necessità di essere al pari con la tecnologia. E se sei un’azienda che vive di tecnologia (come noi) e/o un’azienda che fornisce servizi a gente che vive di tecnologia (come noi) questa necessità è elevata al cubo.

Questo significa una serie di cose. E alla fine ci siamo resi conto che le due più importanti sono:

1: sapere cosa sta succedendo e cosa sta arrivando

2: sapere a cosa andare dietro, su cosa investire. E su cosa non sprecare denaro.

La prima è relativamente facile: basta investire tempo a tenersi aggiornati. Tenere le orecchie dritte (fondamentale!).

La seconda implica capacità di decisione e di valutazione – tanto per fare un esempio ormai storico, Second Life si è rivelato una bolla di sapone per le aziende, mentre i Social, cui tanti non avrebbero dato due lire, si sono rivelati  la nuova frontiera della comunicazione e del marketing. Però anche qui, quello che una volta era il Re – ovvero MySpace – è stato detronizzato da Facebook. E domani è difficile dire cosa capiterà.

Quindi la necessità di un’analisi continua e di un’attenzione continua alle nuove tecnologie. E la capacità di stare sul pezzo. Di usarle correttamente.

Il che spesso vuole dire conoscere le technicalities, i bottoni da schiacciare, le modalità da seguire.

A volte, come è il caso del social, invece non è questione di “fare”, ma di essere.

Per noi non è stato difficilissimo entrare nel mondo dei social network. Anche perché abituati ad essere fortemente centrati sulla relazione coi clienti, conversare, ricevere critiche e suggerimenti… era cosa che quotidianamente facevamo (e facciamo) da anni al telefono.

La vera evoluzione è stata passare da parlare ad una persona per volta a parlare con (e non a) una intera community.

Dargli retta, dare… ma anche (abbiamo scoperto ben presto) ricevere molto: solidarietà, appoggio, incoraggiamento.. e anche suggerimenti e spunti – alcuni dei quali sono stati validissimi e utilissimi per migliorare il nostro business.

Quindi è valsa la pena fare questo sforzo.

Così come i numeri che registriamo nel nostro business ci hanno dimostrato che è valsa la pena investire in tecnologie, investire in rinnovamento, evitare di sederci sugli allori dando ai clienti un servizio “good enough” basandosi su “tecnologie mature”… e basta.

La maledizione delle PMI forse è proprio questa. Dover correre come la Gazzella o il Leone. Magari come la gazzella e il leone di Aldo, Giovanni e Giacomo, ma comunque correre 🙂

Il difficile è correre in avanti, e non in tondo.

Voi avete spunti personali, della vostra azienda sull’innovazione tecnologica, che volete condividere con noi altre PMI?

Photo: x-ray_delta_one

Annunci
One Comment leave one →
  1. icittadiniprimaditutto permalink
    22 gennaio 2012 18:54

    Reblogged this on i cittadini prima di tutto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: