Skip to content

Le Otto cose che un cliente non dovrebbe mai fare ;-)

11 dicembre 2011

Uno dei modi che abbiamo a disposizione per darvi un servizio migliore e una Customer Satisfaction stellare, è quello di aiutarvi a lavorare meglio con noi. E con i nostri prodotti.
Diciamo che prevenire è meglio che curare e ci sono un po’ di cose che potete fare, o meglio evitare di fare, se date retta alla nostra esperienza 😉

Quindi se volete vivere felici e contenti, vi consigliamo di…

1. Non mettete le mani sulla configurazione dei router… continuiamo a raccomandarlo e continuiamo a risolvere problemi causati da clienti che pensavano di essere in grado di… 😉
Toccate i settaggi solo se sapete cosa fare o se amate vivere pericolosamente. E non affidatevi ciecamente a informazioni trovate in rete che non vengono da noi. A scrivere in Rete ci sono anche persone incompetenti e gente in vena di scherzi.

2. Noi siamo lì per aiutarvi, non per giudicarvi… quindi potete dirci la verità. Tutta la verità.
Se avete fatto dei casini, ditecelo, noi non ci arrabbiamo. Ma ditecelo. Altrimenti diventa complicatissimo aiutarvi, perché non si capisce cosa è successo davvero e quindi come risistemarlo.
I Modem NON cambiano indirizzo IP locale da soli, i client di posta non si inventano gli indirizzi dei server. E tanti altri fenomeni paranormali di questo genere non accadono… a meno che non abitiate ad Amityville, che comunque è una zona non raggiunta dal nostro servizio.

3. Noi di mestiere ci occupiamo dei nostri prodotti e servizi. Consigliamo di considerarci quindi degli esperti in materia. E darci retta. Per essere chiari: se ci chiedete una soluzione, poi magari provate a fare quello che vi suggeriamo. E prima di fare qualsiasi cosa, aspettate che vi si dia una risposta. Ci sono casi (rari) in cui le problematiche sono complesse, quindi dobbiamo ricostruire in laboratorio il vostro problema e trovare una soluzione. Se però nel frattempo avete fatto altri interventi e cambiato le carte in tavola… la soluzione non vale più e si deve tutti ricominciare da capo, quando la soluzione era già pronta.

4. Non credere all’Area 51 (abbandonare la sindrome del complotto).
Noi teniamo famiglia. Quindi vogliamo fatturare, andare presto a casa (quando ci riusciamo) e avere clienti soddisfatti e fedeli. Per noi i clienti sono tutti carini uguali. Quindi, no, davvero non ce l’abbiamo con voi in particolare e no, non abbiamo deciso di complicarvi la vita inutilmente solo perché ci gira così 😉 Quello che facciamo è il meglio che possiamo fare. Se c’è da aspettare.. beh, vedete al punto precedente.

5. Prevenite! E fate sacrifici al Santo Backup. Quindi fate backup periodici di dati e configurazioni.
E’ difficile da accettare ma prima o poi tutto si rompe (anche a voi. E anche a noi), quindi meglio proteggersi bene e farlo spesso. Noi lo facciamo più volte al giorno. Perché Dio perdona, ma Santo Backup, se trascurato, no.

6. Non dimenticate di aggiornare i recapiti sul proprio profilo.
Sì, lo sappiamo che è un po’ un casino ricordarsene. I clienti cambiano telefono, indirizzo e mail e non aggiornano la propria scheda in area riservata, poi si lamentano se non ricevono le nostre comunicazioni relative alle scadenze, o i nostri sms. Come vi raggiungiamo se abbiamo recapiti vecchi?!

7. Resistete alla tentazione e all’ansia e non aprite segnalazioni multiple e non chiamate continuamente. Più ticket aprite, più costringete il nostro staff a verificare se sono omonimie, duplicati inutili, evoluzioni del problema… (insomma, più ci contattate inutilmente, più si allungano inevitabilmente i tempi di risoluzione).
Se al telefono o via ticket abbiamo detto che la segnalazione è in carico, non resta che aspettare, perché stiamo facendo il più in fretta possibile, davvero. Sollecitare non serve praticamente a nulla, se non a interrompere il lavoro che stiamo facendo e ad allungare i tempi.

8. Anche se siete sotto stress, cercate di evitare maleducazione e aggressività.
Come diciamo sempre: gli operatori del customer care sono persone e, nel bene o nel male, meritano rispetto assoluto. E i nostri, sul serio, cercano sempre di dare il massimo.
Perché presentarsi nella maniera più antipatica possibile, se ci state contattando per chiedere la risoluzione di un problema…?

Inoltre, qualche altro suggerimento sparso:
– Non fate di testa vostra senza prima aver letto attentamente ciò che è indicato sul sito
– Cercate di non dimenticare di pagare le fatture in tempo… 😉 per evitare i costi della banca, gli sms, i solleciti, la disattivazione, i casini.
– Cortesemente, non pretendete ciò che non è dovuto o per cui non avete pagato…
– Se potete, non chiedere lo sconto, facciamo già i prezzi migliori che possiamo.
– E per finire, non mettere come oggetto in una richiesta: “URGENTE!”. Anche perché lo fanno tutti, quindi al limite sono le richieste che non ce l’hanno scritto, che attirano più l’occhio 😉 (scherzi a parte, le richieste sono evase in ordine strettamente temporale, e non c’è modo di saltare la fila).

Noi facciamo il massimo. Voi cercate di seguire i nostri suggerimenti. Insieme ce la possiamo fare… 🙂

Photo: Livadaru

Annunci
2 commenti leave one →
  1. icittadiniprimaditutto permalink
    11 dicembre 2011 19:07

    Reblogged this on i cittadini prima di tutto.

    • ehiwebsocial permalink*
      11 gennaio 2012 12:20

      Ciao icittadiniprimaditutto, grazie mille per il Reblogged e per l’interesse verso i nostri post. Ciao

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: