Skip to content

La tecnologia è Social ed è donna. E si vede.

16 ottobre 2011

Girano ancora un po’ di preconcetti sul fatto che la tecnologia sia un ambito prevalentemente maschile. Noi da tempo, come operatori del mercato, abbiamo visto che non è così; e se è vero che la maggior parte dei nostri clienti sono maschi, in gran parte è dovuto al fatto che a loro vengono delegate le scelte di acquisto (insomma ci mettono la faccia e l’anagrafica), che poi vengono intensamente fruite anche dalle donne di casa 😉

Una conferma del fatto che questo digital divide dei sessi è in realtà molto meno forte di quanto ci vorrebbe far credere qualcuno, lo si trova ad esempio andando a vedere i dati degli utenti Facebook italiani, dove vediamo che quasi il 45% del totale…  sono donne! 🙂

Proprio il social è un driver importante dell’uso femminile della rete – anzi, per molti italiani Facebook è stata la ragione per “mettersi Internet” – tanto che su un 26 milioni di utenti Internet, oltre 20 milioni sono su Facebook. Donne che sono molto social: secondo uno studio di TheGoodOnes presentato recentemente alla Settimana della Comunicazione, “CPM vs LIKE: L’influenza delle donne nel social engagement”, le donne sono addirittura più social degli uomini.

Questo perché, secondo la ricerca, la tecnologia permette loro di potenziare quel tratto culturale tipicamente femminile di gestione multitasking: la capacità di controllare più situazioni, tenere testa a più compiti, e relazionarsi con più di un interlocutore allo stesso tempo, utilizzando mail, chat, sms, telefono, e aggiornando lo status su qualsiasi social network.

Il loro ruolo, sui Social è ormai molto evidente: le donne sono già le più forti utilizzatrici di tecnologia, le più attive nei social network e alle attività delle aziende in rete; sono credibili e autorevoli influenzatrici di prodotti e servizi nelle loro cerchie amicali.

E questa non è una specificità italiana: se guardiamo ai “soliti” Stati Uniti, vediamo che secondo uno studio di Nielsen, oltre il 90% delle madri è su Internet. Ed è quindi probabile che le “quote rosa” della rete italiana siano destinate a salire ancora, parecchio.

Quindi, per noi che vendiamo servizi e prodotti legati a Internet, Facebook e soci sono stati un grande driver di crescita del business. Una crescita portata anche – e molto – dalle donne in Rete.

A cui diciamo un grazie speciale.

Photo: garryknight

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: