Skip to content

Se sei una telecom sei sempre maledettamente a rischio…

3 giugno 2010

Le Telecom Company sono in fondo un po’ come Eric Von Stroheim.

I cinefili sanno che è stato un grande regista del cinema muto, ma un personaggio decisamente antipatico, tanto da guadagnarsi (marciandoci sopra) l’appellativo di “The man you love to hate”.
Se vi fate un giro su Forum, Gruppi, Social Networks vedrete che da anni le società di telecomunicazione godono di una pessima reputazione… e che c’è una marea di gente imbufalita che spara peste e corna, spesso con toni apocalittici :-).
In Ehiweb siamo particolarmente sensibili a questo fenomeno, che ci pone in una condizione di grande rischio. Le persone (voi) sono talmente sensibili, in questo mercato, che il minimo errore scatena una furia che in altri mercati non si scatenerebbe. Questo è un fattore che teniamo sempre ben presente e che ci porta a stare estremamente attenti a quello che facciamo, perché questo è un mercato che non perdona. Per questo, tra l’altro, monitoriamo social network e affini, per poter individuare eventuali problemi e insoddisfazioni nel momento stesso in cui nascono e risolverli.
In fondo, prezzi, canoni e posizioni dominanti a parte, il vero nocciolo della questione è sempre stato il customer care. Un elemento importantissimo ma che in un mercato che è andato sempre più verso il taglio dei prezzi è stato pesantemente ridimensionato. Così anche telecom operator che una volta avevano dei centri di supporto alla clientela di elevata qualità nel corso degli anni si sono allineati e hanno tagliato qualità e costi.
Noi abbiamo, come al solito, fatto in modo differente. Siamo rimasti una struttura snella, flessibile, abbiamo usato tutti gli strumenti dell’innovazione tecnologica e non ci siamo risparmiati. Abbiamo risparmiato sul caffè, usiamo il retro dei fogli stampati per prendere appunti… abbiamo risparmiato su tutti i costi inutili. Per poter spendere e investire sulle tre cose fondamentali: le persone che lavorano con noi, la qualità del servizio e il Customer Care.
A giudicare dal tasso di soddisfazione dei clienti la nostra scelta sembra premiante, e davvero sembra che il mercato ci abbia percepito come il Telecom Operator diverso (in meglio, ovviamente).
Voi che ne pensate? Ci siamo riusciti? Dateci una voce, noi siamo sempre qui per ascoltare, imparare e migliorare…
Annunci
4 commenti leave one →
  1. Franco permalink
    9 giugno 2010 16:44

    non conosco e non avevo ancora sentito di ehiweb …… ma se le cose rispettano quanto dichiarato: complimenti!!!
    avevo condotto giornate di formazione e di account planning in Telecom Italia nel suo passaggio da azienda pubblica ad azienda privata ….. c/ le sedi italiane!

    • ehiwebsocial permalink*
      10 giugno 2010 16:17

      Caro Franco, ora che ci conosci puoi decidere di provarci, siamo a tua disposizione 😉 A presto!

  2. 18 marzo 2011 10:23

    a mio modesto avviso siete credibili… a parte la storia del caffè 🙂

  3. ehiwebsocial permalink*
    18 marzo 2011 17:06

    Caro Andrew,
    non risparmiamo di certo sulla qualità, magari sulla quantità…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: